Le MTB elettriche Decathlon

In questo articolo vogliamo presentarvi la gamma delle MTB elettriche Decathlon, perché sono bici elettriche di buona qualità a un prezzo ragionevole, e con un’assistenza clienti di ottimo livello.
Le mountain bike a trazione elettrica Decathlon ci piacciono anche dal punto di vista estetico, e perché nella gamma si riescono a trovare una serie di alternative che possono essere utilizzate in contesti molto diversi tra loro.

Capire la classificazione delle e-MTB Decathlon

Il grande marchio dello sport ha una sua classificazione piuttosto precisa per tutto quello che riguarda le biciclette: ci sono prodotti marchiati con il numero 100, poi c’è la serie 500, la 520 e infine la 900.

La serie di MTB elettriche di Decathlon denominata E-ST100 è quella di primo prezzo, con un peso elevato e una dotazione generale di basso livello. Naturalmente tutto questo si riflette in un prezzo estremamente competitivo, che però vi costringe a rinunciare a piccole e grandi comodità, e a strumenti come un cambio con rapportatura ben spaziata che possono fare la differenza in situazioni più complesse.

La MTB elettrica E-ST500 ha sempre lo stesso telaio della E-ST100, con cui condivide alcune cose, ma comincia ad essere una bici più “seria”, e vale la pena considerarla se si ha la possibilità di spendere i pochi € in più richiesti per avere copertoni migliori, una guarnitura (il sistema dei cambi) di maggiore affidabilità, un ammortizzatore forcella migliore e una batteria di qualità leggermente più elevata.

La serie di mountain bike elettriche E-ST520 introduce una importante novità: il motore, invece che essere montato sulla ruota posteriore, è centrale. Questo significa maggiore naturalezza nella pedalata, più facilità di montaggio e smontaggio delle ruote e un consumo inferiore quando si è in fase di partenza.
Da altri punti di vista le differenze tra E-ST520 ed E-ST500 non sono così marcate, ma cambia la cassetta del cambio che è migliore, e la tipologia di disco, idraulica invece che meccanica: un dettaglio che può fare la differenza in termini di qualità e modulabilità della frenata.
Anche qui il prezzo si alza, ma non in maniera drammatica.

Ancora di un livello superiore è la E-ST900, la e-MTB Decathlon di punta tra quelle con sospensione solo anteriore. Avrete capito come vanno le cose: il telaio rimane lo stesso della E-ST520, il motore è ancora centrale ma c’è differenza nei componenti montati, a partire dal gruppo trasmissione che è su base Shimano Deore, passando per le ruote e i copertoni, i freni idraulici. Il tutto è meglio, e giustifica l’aumento di prezzo.
Come diremo più oltre, però, la E-ST900 non è la nostra preferita tra le E-MTB Decathlon, e non la consigliamo al primo posto perché ha un costo che può far avvicinare a modelli di altri marchi più rivendibili e di caratteristiche simili.

La nostra e-MTB Decathlon preferita

Come forse avrete capito la mountain bike elettrica della gamma di Decathlon che preferiamo è la E-ST520, che vogliamo vedere meglio nelle sue caratteristiche.

La Decathlon E-ST520 in tutto il suo splendore

Motore della ebike E-ST520

Partiamo dal cuore di questa ebike, il motore elettrico, e partiamo col dire che si tratta di un motore fornito da Brose: è un marchio che in questi anni si è imposto come uno tra i principali produttori di motori per bici elettriche, e che viene usato su vari modelli da colossi del calibro di Specialized, Bulls, BMW, Cheetah, Olmo…

È un motore limitato a 250W di potenza (anche se senza limitazioni permetterebbe di raggiungere velocità più elevate in modalità Boost) e con una coppia di 70Nm, valore che magari potrà dire poco ma non è niente male per una bici di questo prezzo.

Il modello specifico è Brose Drive T, e integra una serie di sensori che sono in grado di recepire la nostra spinta di pedalata anche rispetto alla marcia usata e al tipo di assistenza che abbiamo selezionato, fornendo così un feedback molto naturale che asseconda le nostre intenzioni senza quasi far percepire la presenza di una spinta esterna (ma dando ovviamente un aiuto nel movimento). È una sensazione particolare, difficile da spiegare se non si prova una di queste ebike.
Quando si parla di ebike di fascia media o bassa il problema è spesso che ci si sente quasi come su un motorino, con una sensazione di guida per niente piacevole, ed è uno degli aspetti che allontanano gli utilizzatori più consapevoli da questi mezzi. La E-ST520 fortunatamente è fatta in modo diverso.

Infine, ma non meno importante, questo tipo di motore è parecchio silenzioso grazie alla sua cinghia interna.

Batteria di E-ST520

La batteria di questa e bike è alternativamente Samsung o LG. Per la precisione parliamo di Samsung SDI 18650 agli ioni di litio o di LG-MG1 18650, e sono entrambi marchi che hanno ottima esperienza in termini di componenti elettroniche, e che da qualche anno lavorano bene con batterie di questo tipo.
Rispetto alla E-ST900 parliamo di una batteria con capacità leggermente inferiore: 420Wh (36V, 11,6Ah) invece di 508Wh, ma è più che sufficiente per un bel giro senza rimanere a piedi.

Di che autonomia parliamo per la E-ST520? È piuttosto difficile dirlo, perché la durata di una batteria dipende da tante variabili: cadenza di pedalata, velocità, livello di assistenza scelto, pendenza della strada, peso totale… Se siete abbastanza leggeri, aiutate parecchio la batteria e non avete pendenze estreme su cui spingere, allora con questa batteria vi avvicinerete agevolmente ai 100km, e impegnandovi potete superare questo valore per le giornate parecchio lunghe.

Una delle caratteristiche interessanti delle ebike Decathlon è che usano un sistema antifurto per le batterie che rende la possibilità di rimanere a piedi molto più remota, ed è il caso anche della batteria della E-ST520.
Il pacco batteria è ben integrato sul tubo obliquo della bicicletta, e non dà molto fastidio.
In più è chiuso da un pratico sistema con chiave che certamente non scoraggerà del tutto i peggiori malintenzionati, ma che va benissimo per una sosta al bar nel corso della vostra escursione.

Purtroppo la dotazione della E-ST520 rispetto alla batteria ha una piccola carenza: il caricatore. Si tratta di un caricatore da 36V a 2A, in pratica qualcosa di simile a un caricatore per cellulare… Rispetto a quello della E-ST900, da 4 Ampere, è un deciso passo indietro che si traduce in una velocità di ricarica ridotta.
Diciamo che per caricare la bici dallo 0 completo ad arrivare a una percentuale di ricarica dell’80% dovete calcolare intorno alle 5-6 ore: significa che se vi ritrovate a piedi e vi serve un minimo di energia per fare ritorno alla base vi dovrete prendere il vostro tempo.

La buona notizia però è che potete comprare il caricatore da 4A a questa pagina, ed è un’opzione che certamente vi consigliamo dato che un caricatore in più fa sempre comodo e che avere una ricarica veloce può salvarci in tante situazioni. Inoltre rispetto a molti altri caricatori, questo di Decathlon è piuttosto economico rispetto alla intensità di corrente.

Trasmissione, freni e forcella

Continuiamo questa breve trattazione sulla E-ST520 parlando di tre parti fondamentali per una e-MTB ma che vengono spesso mal compresi. In particolare i freni e la forcella sono importanti nel definire la qualità di una bici elettrica pensata per muoversi su strade dissestate in cui si deve essere pronti nella risposta agli ostacoli e sicuri quando invece li ostacoli dobbiamo attraversarli.

Partiamo con la forcella ammortizzata della E-ST520: si tratta di una forcella ad aria modello RockShox 30 Silver che viene venduta a un prezzo attorno ai 100€ quando proposta negli shop online. Questo dovrebbe farvi capire che si tratta di una forcella entry-level, che però fa il suo sporco lavoro quando siamo su superfici complesse. È una forcella con corsa di 120mm, regolabile in base al peso e con il controllo del funzionamento: in pratica potete decidere se bloccarla per esempio quando state viaggiando su strada asfaltata e non volete disperdere potenza a causa del molleggiamento.
Non è certamente la migliore forcella di RockShox, ed è secondo noi uno dei componenti su cui Decathlon forse poteva fare uno sforzo maggiore (ma vi assicuriamo che il prezzo è concorrenziale eccome!) ma quando parliamo di sterrato e di terreno anche un po’ scassato siamo certi che non vi farà sfigurare.

I freni sono invece dei Tektro TKD88, freni a disco idraulici che si trovano su bici di media gamma e che fanno il loro lavoro in combinazione con I dischi da 180mm. Non sono chiaramente il massimo della vita in termini di impianto frenante, ma per chi arriva da dei freni “normali” saranno una gran Bella novità nella modularità della frenata e nella possibilità di fermarsi anche bruscamente se necessario.

La trasmissione è Microshift: sarete abituati al classico cambio Shimano della batteria di pentole, ma state tranquilli che questo marchio è affidabile ed è spesso usato su modelli di fascia media per rimanere su prezzi bassi senza sacrificare troppo la qualità. Oltretutto la trasmissione di questa bici è monocorona (come è ormai usanza comune sulle mountain bike contemporanee) e questo aggiunge un grado di affidabilità al tutto. Il modello è Microshift Advent, e i 9 rapporti al pignone sono sufficienti per non far sentire troppo i buchi nella rapportata. Chiaramente sarebbe meglio un 10 rapporti, ma non siamo messi troppo male.


In definitiva questa E-ST520 ci piace molto perché su un telaio di buona qualità monta componenti che sommati hanno un costo superiore di quello sull’etichetta. Se volete cominciare con le ebike da montagna questo è un ottimo acquisto. Certamente ci sono altre e-MTB di pari livello, ma secondo la nostra conoscenza del mercato per avere gli stessi componenti dovreste spendere una bella somma in più.

Perché scegliere una ebike Decathlon (e perché no)

Non siamo qui per fare una pubblicità a un marchio o ad un altro, ma semplicemente per consigliarvi buoni prodotti. Decathlon dalla sua, quando si parla di ebike, offre dei piccoli o grandi vantaggi che potete tenere in considerazione.

Il primo è quello della garanzia a vita sul telaio. Anche altri marchi offrono qualcosa del genere, ma lo fanno su bici dal costo decisamente più elevato, e questa è una cosa da tenere in considerazione. Sono garantiti a vita anche il manubrio e lo stem.

Il secondo aspetto da considerare è quello dell’assistenza, che nella nostra esperienza in Decathlon è molto buona e copre tante piccole magagne senza battere ciglio: in più di un caso abbiamo sentito di biciclette sostituite totalmente invece di tentare riparazioni. In più se tenete la bicicletta in condizioni ragionevoli potete restituirla entro un anno dall’acquisto, con restituzione della somma spesa.

Infine, tra i vantaggi, possiamo annoverare i prezzi più bassi della maggior parte dei concorrenti: le bici Decathlon sono tra quelle che hanno il miglior rapporto qualità-prezzo sul mercato italiano. A parità di componenti è molto difficile trovare qualcosa di meglio al prezzo di listino. Certamente se avete un negoziante amico che vi fa un bello sconto e magari ha in magazzino una bici nuova ma di una serie precedente potreste spuntare un prezzo vicino a quello delle ebike Decathlon, ma dovete essere un po’ fortunati.

L’unico aspetto su cui forse Decathlon è ancora carente nel comparto bici in Italia è quello dell’officina meccanica: spesso si sente parlare di una certa incostanza nell’assistenza quando si hanno piccoli problemi. Regolare un cambio, registrare i freni e dare un’occhiata all’assetto della bici sono piccole cose che un professionista fa in cinque minuti, ma bisogna avere un po’ di esperienza e di passione. Purtroppo tra i meccanici Decathlon c’è un turnover alto, e non sempre si trova qualcuno di capace e appassionato ad assisterci.


Insomma, speriamo che questo nostro articolo sulle MTB elettriche Decathlon vi sia stato utile. Se avete qualche idea, qualche dubbio, qualche critica da condividere scriveteci una mail. Saremo lieti di parlare con voi di questo e di tutti gli altri argomenti legati al mondo della mobilità elettrica!