Honda presenta in Giappone Gyro Canopy:e

Pensato principalmente per utilizzi business (segnatamente per consegne su brevi e medie distanze), il Gyro Canopy:e è uno scooter elettrico a tre ruote con un tetto protettivo per il guidatore.

Disponibile per il momento solo in Giappone, ha le forme tipiche del design giapponese “casalingo” e presenta alcune caratteristiche che lo rendono interessante specialmente per chi deve trasportare pacchi.

Il Gyro Canopy:e con il suo caratteristico tetto parziale

Gyro Canopy:e, 3 ruote e una missione

Il Gyro Canopy:e prende a prestito la struttura del Gyro:e, con le sue tre ruote (due posteriori) e ci aggiunge un tetto per proteggere il guidatore. Il tettuccio è completo per la cabina di pilotaggio, e offre anche un certo grado di protezione all’ampio portapacchi posteriore ed evidentemente anche a quel che ci si monterà sopra. Il Canopy:e non è dotato di un box chiuso, ma è facile notare come lo spazio sulla piattaforma sia in pratica perfetto per montarci scatole per il trasporto e il mantenimento della temperatura del cibo, proprio quelle che ci siamo abituati a vedere portate dai rider in bici elettrica negli ultimi anni nelle nostre città.

A guardarlo il Gyro Canopy:e non sembra proprio interessato alle prestazioni velocistiche, potremmo quasi assimilarlo a un moderno apecar compatto, e in effetti a guardare le specifiche scopriamo che l’apparenza non inganna. L’output massimo è di 3200W, con una potenza continua di soli 580W, il tutto assicurato da un motore da 4,4CV equivalenti con 13Nm di coppia. Il peso è intorno ai 170kg.

E le prestazioni? Sono a dire il vero anch’esse modeste: ad ogni carica il Gyro Canopy:e dovrebbe avere un’autonomia di 77km a 30km/h medi, una velocità tipica di quelle raggiungibili nel traffico urbano fatto di tante soste e ripartenze. D’altro canto i tempi di ricarica sono lunghi, con 5 ore per una ricarica completa.
La buona notizia però è che Honda aderisce al consorzio con Yamaha e Piaggio per la produzione e uso di batterie ricaricabili rimovibili, e considerato il tipo di veicolo e il suo uso atteso, è normale che non abbia spinto forte sull’autonomia: si può facilmente immaginare che l’Honda Gyro Canopy:e sarà amato dalle compagnie di consegne a breve raggio, che avranno un parco mezzi ampio su cui far ruotare le batterie rimovibili giornalmente, per non tenere gli scooter mai fermi.

Ad oggi non sappiamo se questo scooter elettrico arriverà in Europa, sappiamo però che il prezzo in Giappone si aggirerà intorno ai 5400€ (715000 Yen) e che le batterie non sono incluse ma concesse in leasing aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *